28-30 settembre 2018
Grangia Fest – Programma

Eclause

Venerdì 28 settembre al via la I edizione del GRANGIA FEST di Eclause (Salbertrand), una kermesse che coniuga musica jazz (tra gli altri suoneranno Filippo Cosentino, Stefano Risso, Federico Marchesano, i Night Dreamers ed Eugenio Mirti), presentazioni di libri, yoga, dibattiti, mostre fotografiche, workshop di musica e danza, ecoturismo e open house; il festival si concluderà domenica 30 settembre.
 

La Cantina Alpina, in collaborazione con Jazzespresso e Jazzit è lieta di presentare:

GRANGIA FEST – I EDIZIONE

Da venerdì 28 settembre a domenica 30 settembre

Eclause (To)

Il GRANGIA FEST è evento che si inserisce nell’ampio progetto di riqualificazione e rinascita della borgata di Eclause, una frazione di Salbertrand situata a 1400 metri di altitudine, portato avanti dagli architetti Maurizio Zucca e Alessandra Rasetti.

Il progetto è partito con la ristrutturazione e la riapertura della Cantina Alpina, l’antica osteria del paese abbandonata sin dal 1981, trasformandola in un moderno e funzionale rifugio ristorante, mantenendo le caratteristiche architettoniche della borgata. La Cantina Alpina ha riaperto i battenti a Natale 2017 e ha già consolidato il suo ritorno all’attività, diventando un punto di riferimento sia per la scelta dei prodotti a km 0 che per la sua straordinaria posizione.

La seconda parte del progetto, che inizia proprio con il GRANGIA FEST, prevede che Eclause diventi un luogo di incontro tra la città e la montagna, un laboratorio sociale e culturale che sfrutta gli antichi luoghi della montagna per utilizzarli con modalità nuove e innovative, mantenendone intatti spirito ed energia.

Il simbolo della trasformazione sono proprio le grange, i fienili, che verranno usati nel GRANGIA FEST per ospitare le mostre fotografiche, e diventeranno anche palco per una serie di concerti che verranno filmati e messi a disposizione su un canale Youtube dedicato.

Ma non solo le grange: i prati di Eclause ospiteranno pratiche di yoga, i luoghi più caratteristici verranno raccontati in brevi passeggiate con il contributo del decano del paese Marco Casse, il sagrato della Chiesa ospiterà un concerto del coro Ange Gardien, quattro case tra le più caratteristiche del borgo saranno aperte per essere visitate.

Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito.

Per informazioni: info@cantinaalpina.it

Programma Musicale

VENERDÌ 28 SETTEMBRE

h. 19.00 – Sagrato della Chiesa di Eclause

Concerto del Gruppo Corale Ange Gardien

L’associazione Gruppo Corale Ange Gardien è composta da un numero di persone che hanno come scopo lo studio e l’esecuzione di canti corali, con particolare attenzione al recupero del canto popolare e di montagna. La ricerca culturale, data l’enorme quantità di materiale musicale, vuole soffermarsi al recupero del patrimonio musicale popolare composto nell’area del vecchio Piemonte e più particolarmente nella zona dell’Alta Val Susa.

h. 21.00 – Grangia di Eclause

Concerto della Notaband

La Notaband è un progetto didattico a carattere jazzistico dell’Associazione Culturale Notabene di Torino, diretto da Simone Garino e Alberto Borio.

h. 22.00 – Grangia di Eclause

Concerto di Eugenio Mirti & Zen # 4 Quartet

Eugenio Mirti – chitarra
Ivano Rossato – chitarra
Mario Sereno tastiera
Paolo Inserra – batteria

Eugenio Mirti è un chitarrista, didatta e giornalista torinese; Zen # 4 Quartet è il suo ultimo progetto, volto a sviluppare i legami tra jazz, elettronica e space-rock. Il quartetto esegue sue composizioni originali e si caratterizza per le due chitarre elettriche e l’assenza del basso.

SABATO 29 SETTEMBRE

h. 16.30 – Grangia di Eclause

Concerto di Filippo Cosentino

Filippo Cosentino – chitarra baritona

Filippo Cosentino è uno dei chitarristi emergenti dell’attuale panorama musicale. Ne fanno fede il già importante numero di partecipazioni che ha collezionato sia in tournée sia in ambito discografico. Ha anche collaborazioni nel mondo del teatro (con Andrea Giordana) e in quello del cinema: nel 2010 ha composto la colonna sonora del cortometraggio Elogio alla solitudine (RaiCinema) del regista Emanuele Caruso. Chitarrista apprezzato per la sue versatilità, è stato spesso invitato ad importanti festival italiani ed internazionali.

h. 21.00 – Grangia di Eclause

Concerto dei Night Dreamers

Emanuele Sartoris – pianoforte
Simone Garino – sax
Antonio Stizzoli – batteria
Riccardo Manachino – contrabbasso

Night Dreamers nascono a Torino dall’incontro del pianista Emanuele Sartoris con il batterista Antonio Stizzoli e il contrabbassista Dario Scopesi. Il trio, che costituisce il primo nucleo del gruppo, partecipa nel 2017 ad alcune puntate della trasmissione “Nessun Dorma”, in onda su Rai5 e condotta da Massimo Bernardini. Nel 2018, con l’inclusione del sassofonista Simone Garino, la formazione si allarga diventando stabilmente quartetto, e viene confermata dalla RAI come resident band di “Nessun Dorma” per tutta la stagione. La formazione si è cimentata in numerosi e personalissimi arrangiamenti jazz di composizioni di celebri autori italiani, ospiti del programma (tra gli altri Stefano Bollani, Angelo Branduardi, Pino Donaggio). Inoltre, il quartetto ha avuto modo di suonare insieme artisti del calibro di Enrico Rava, Tullio De Piscopo ed Eugenio Finardi.

DOMENICA 30 SETTEMBRE

h. 16.00 – Grangia di Eclause

Concerto di Federico Marchesano

Federico Marchesano – contrabbasso, elettronica

Federico Marchesano è bassista, contrabbassista, insegnante e compositore, è attivo nella Musica Classica e nel Jazz. Diplomato in contrabbasso al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino con Emilo Benzi, ha successivamente approfondito il repertorio solistico con Franco Petracchi all’Accademia Walter Stauffer di Cremona ed il Jazz con Furio Di Castri. Da oltre 15 anni suona con Ramon Moro e Dario Bruna nei 3QUIETMEN, trio math-jazz che si avvale inoltre della collaborazione del pianista Stefano Battaglia. Ha svolto l’attività di contrabbassista orchestrale in molte orchestre in Italia e all’estero. Èdocente di contrabbasso classico presso il Liceo Musicale di Parma di Contrabbasso Jazz e Basso Elettrico presso il Conservatorio A.Vivaldi di Alessandria

h. 18.00 – Grangia di Eclause

Concerto di Stefano Risso

Stefano Risso – contrabbasso, elettronica

Stefano Risso è compositore, produttore e contrabbassista. La sua grande passione per la canzone lo mantiene sempre a cavallo fra la musica strumentale (jazz, avant-garde) e la musica vocale (rock, folk e d’autore). Ha scritto e prodotto per il teatro, e ha collaborato con progetti musicali personali con scrittori e video artisti e danzatori. Ha all’attivo più di cinquanta dischi, molti dei quali realizzati come leader o co-leader (Barber Mouse, T.R.E., Vocifero, Les diables Bleus, HellmullerRissoZanoli fra gli altri), con etichette: italiane, francesi, tedesche, inglesi, finlandesi, svizzere e giapponesi, votati e riconosciuti dalle riviste specializzate dei differenti paesi. Eclettico e curioso, ha suonato con musicisti e gruppi molto diversi fra loro, come Stefano Battaglia, Gianni Coscia, Roy Paci, Francesco De Gregori, Lalli, Meg. I suoi lavori hanno ricevuto ampio riconoscimento dalla critica. Nel 2015 esce il suo primo disco in solo “Tentacoli” pubblicato dalla Solitunes records

Le Mostre Fotografiche

CONTRASTI_Palermo/L.A. – PAOLA MONGELLI

Una selezione di fotografie da due serie inedite, Palermo Los Angeles. Atmosfere in bianco e nero di Palermo, immobile nel tempo, assolata ed oscura insieme, affiancano recenti scatti a colori della Disney Concert Hall in una L.A. levigata e scattante. A evidenziare per contrasto una comune diversissima bellezza.

Paola Mongelli. Nata a Torino, è artista visiva e fotografa. Negli anni Novanta si laurea in Scenografia all’Accademia Albertina di Belle Arti e si dedica alla fotografia fine-art, sperimentando in modo personale le tradizionali tecniche di camera oscura. Dal 1998 espone le sue opere, che oggi fanno parte di numerose collezioni. Durante questo ventennio la sua ricerca attraversa svariati temi e approda di recente al colore, mantenendo però costante l’attenzione sul dialogo tra luce ed ombra, elementi chiamati a tradurre, nelle loro tensioni reciproche, l’intensità e l’emozione dell’esperienza visiva. Oggi la sua ricerca abbraccia anche il disegno e la performance art, privilegiando i temi legati al ritratto, allo sguardo e al movimento. Dal 2008 è docente in ambito universitario in materia di fotografia e di educazione alla visione. Affianca l’attività espositiva con una costante attività di ricerca, in dialogo con artisti, scrittori e realtà culturali.

IL BOSCO MORTO MOMPANTERO 2018 – Nicolò Taglia

Nicolò Taglia fotografa la Val di Susa da anni per comprenderne il territorio. Studiare, fotografare e visitare i luoghi permette di formarsi una cultura reale dei luoghi e questo è quello che è successo al fotografo a Monpantero dopo l’incendio dello scorso autunno. Le fotografie esposte in Il Bosco Morto – Mompantero 2018 narrano della relazione tra uomo e natura vegetale, Nicolò le definisce dei semplici ritratti.

Nicolò Taglia nato a Torino nel 1974, per vent’anni ha lavorato come giardiniere. Oggi usa la fotografia come mezzo d’espressione. Fotografa in bianco e nero con luce naturale. Ha partecipato a diverse mostre e collaborato per realizzare progetti editoriali dedicati alla fotografia. È appassionato dello spaccato sociale.

THE TAIWAN TRAVEL – Leonardo Schiavone

Le immagini che fanno parte dell’esposizione sono tutte tratte dall’omonimo libro The Taiwan Travel edito da Jazzespresso. Si tratta delle fotografie scattate nel corso del viaggio di tre settimane a Taiwan compiuto da Eugenio Mirti e Leonardo Schiavone nell’agosto del 2015 e narrano le bellezze naturali e artistiche dell’isola. Allo stesso tempo è anche un reportage della fiorente scena jazz taiwanese con interviste a musicisti, operatori musicali e manager di club.

Leonardo Schiavone Fotografo e pubblicista iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, vive e lavora a Torino. Si occupa principalmente di fotografia industriale e pubblicitaria, ma è anche attivo nel campo della fotografia musicale collaborando stabilmente, dal 2008, con il bimestrale Jazzit e con diverse altri operatori del settore. Dal 2018 è membro della Jazz Journalist Association.

I Workshop

Sabato 29 e domenica 30 settembre

h. 1000 – prato di Eclause

Pratica di Yoga

Un’ora di pratica di Yoga tradizionale e pranayama con Cristina Giaccardi e Riccardo Caron dell’Asd Nel Giardino del Re, nella cornice unica del prato a 1400 m. slm, con l’accompagnamento di musica dal vivo. Il workshop ha l’obiettivo di praticare le asana più comuni ed è aperto a tutti.

Asd. Nel Giardino del Re. L’ Associazione organizza incontri ed attività finalizzati ad accompagnare i bambini, gli adolescenti, i genitori, gli anziani nel processo di crescita; corsi e trattamenti per la terza età rivolti alla persona, senza finalità terapeutica, attivando studi e divulgazione delle discipline bio naturali ed olistiche per la salute. Insegnamenti derivati dalla tradizione orientale ed occidentale atte a promuovere lo sviluppo della consapevolezza psico-corporea in tutte le età della vita; la valorizzazione delle risorse dell’individuo, la costruzione di uno stile di vita rispondente alle proprie esigenze ed aspirazioni, nel rispetto di sè, degli altri umani, degli animali e dell’ambiente circostante. Per il raggiungimento di questi obiettivi propone: corsi di Yoga, percorsi di Ayurveda, Shiatsu, Riflessologia Plantare.

Sabato 29 settembre

h. 17.30 – Cantina Alpina, via Chabrieres 2

Laboratorio di danze popolari a cura di Lorenzo Bedetti

Un workshop che inizia con un simpatico stato dell’arte sull’evoluzione dell’uomo, segue una piccola spiegazione della dinamica della danza e si conclude con la realizzazione di due danze.

Lorenzo Bedetti è nato a Torino nel 1967 da famiglia veneto-piemontese, è cresciuto a Mappano in un contesto socio-economico ed ambientale equilibrato e favorevole. La formazione tecnica e le prime esperienze di lavoro e volontariato cadono nell’euforia degli anni ’80-’90, mentre con la fine del sistema sovietico, cominciano ad emergere i limiti del modello occidentale. Verso i 25, la crescita dell’autonomia e della coscienza socio-ambientale, determinano lo spostamento della residenza a Rivoli e del baricentro di interessi e impegni verso la Facoltà di Agraria ed il settore ambientale ed educativo. Con la maturità, segnata da un viaggio più profondo che distante, la ricerca di stabilità presso il Politecnico di Torino, cerca di conciliare il desiderio di condividere l’esperienza di una vita nell’ambito di progetti di altra scuola/economia, coltivati nel corso di esperienze nell’Europa dell’est e di un master di imprenditoria sociale. Nel primo ambito la proposta di esperienze di danza-musica di Vita.

Domenica 30 settembre

h. 1500 – Cantina Alpina, via Chabrieres 2

I segreti del bosco, a cura di Ágnes Molnár

Laboratorio musicale per bambini dai 3 ai 7 anni, con molte attività ludiche, durante le quali si conoscerà l’ambiente delle grange tramite canti, rime, giochi musicali e avventure nel bosco.

“Il “Progetto Vivo la Musica” e’ nato come grande sogno di Ágnes Molnár, docente di flauto traverso, e cerca di avvicinare le persone al mondo della musica per essere equilibrati, sereni, aperti al mondo e alle persone. Associando i principi e la metodologia ben funzionante di Kodály al patrimonio musicale e letterario italiano cerca di creare una nuova realtà al campo dell’educazione musicale italiana sotto il segno della gioia e del vivere la musica.

Presentazione di Libri

Sabato 29 settembre

h. 15.00 – Scuola di Eclause

La Chitarra Baritona” di Filippo Cosentino – ed. Volonté & Co., 2018

La chitarra baritona è una variante della chitarra comune in cui la scala più lunga permette un’accordatura più bassa. Il primo impiego della chitarra baritona fu nella musica classica. Nel XX secolo varie aziende americane hanno introdotto nel mercato la chitarra elettrica baritona. La chitarra baritona inizialmente non ebbe grande successo fra i musicisti e gli ascoltatori. In seguito, lo strumento iniziò ad apparire nella surf music, nonché come sottofondo nelle colonne sonore di molti film. Nella storia più recente la chitarra baritona è stata usata anche nel rock.Nel metodo si propone uno studio completo della chitarra baritona, con esercizi scritti appositamente per i differenti tipi di strumento: baritona classica, baritona acustica o baritona elettrica.

Filippo Cosentino è uno dei chitarristi emergenti dell’attuale panorama musicale. Ne fanno fede il già importante numero di partecipazioni che ha collezionato sia in tournée sia in ambito discografico. Ha anche collaborazioni nel mondo del teatro (con Andrea Giordana) e in quello del cinema: nel 2010 ha composto la colonna sonora del cortometraggio Elogio alla solitudine (RaiCinema) del regista Emanuele Caruso. Chitarrista apprezzato per la sue versatilità, è stato spesso invitato ad importanti festival italiani ed internazionali.

Domenica 30 settembre

h. 11.00 – Scuola di Eclause

I giorni della musica e delle rose” di Franco Bergoglio – ed. Stampa Alternativa, 2018

Dai dischi del ’68 si sprigiona una magia che va oltre le note. Perché? Questa è la domanda che si agita in ogni pagina del libro. L’anno che ha sconvolto il mondo ha avuto una colonna sonora che ha risuonato nelle università occupate, nelle fabbriche, nelle stanze di adolescenti inquieti, nei primi festival di massa. Il 1968 è l’anno in cui la cultura rock degli anni Sessanta esplode in tutto il mondo, traboccante anche di pop, blues, jazz, soul, folk. Da Londra a San Francisco, dalle note dei jukebox a quelle che accompagnano le manifestazioni contro il Vietnam, dalla psichedelia all’oriente, nel libro si incrociano storie, dischi e concerti; tanti modi diversi di attraversare musicalmente questa stagione “formidabile”.

Franco Bergoglio (Chivasso, 1973) è saggista, scrittore. Da vent’anni si occupa di musica e cultura su riviste, quotidiani, siti internet e ovunque sia possibile. Ha scritto articoli, studi, racconti brevi, i recitativi per E(x)estinzione della Enten Eller Orchestra (Spalsc(h) Records, 2012) e la pièce teatrale Sax Crime.Assassinio al jazz club (2017).

Open House

Durante il GRANGIA FEST sarà possibile visitare quattro delle case più significative dell’antico borgo tramite visita guidata.

Ecoturismo

È prevista una passeggiata con Maurizio Zucca e Marco Casse (decano di Eclause) alla scoperta di antichi sentieri nel territorio circostante Eclause.

 
Reservados todos los derechos – All rights reserved – 版權所有 – 版权所有;

Grangia Fest 2018 Italy Jazzespresso Jazz Magazine copyright 2018

ABOUT US / 關於我們 / 关于我们 / NOSOTROS
[Subscribe to JazzEspresso Newsletter if you want to be always kept posted!]
 
Jazzespresso es una revista, un sitio web, una red, un centro, que conecta todas las almas del jazz de todo el mundo. América, Europa, Asia, Australia y África: noticias de todo el mundo en una página en cuatro idiomas. Un punto de referencia multicultural en inglés, chino y castellano para los amantes de esta música en todos los países. Para el aficionado o el profesional que quiere mantenerse informado sobre lo que está ocurriendo en todo el mundo. Manténganse informados!
Jazzespresso is a magazine, a website, a network, a hub, connecting all the souls of jazz all over the world. Americas, Europe, Asia, Australia and Africa: news from all over the world on a page in four languages. A multicultural reference point in English, Chinese and Spanish language for the lovers of this music in every country. For the amateur or the pro who wants to be updated about what is happening all around the world… Stay tuned.

Jazzespresso 不只是一個爵士樂雜誌,也是一個能將擁有各種不同精髓的世界爵士樂,包括美洲、歐洲、亞洲、澳洲及非洲各地,互相連結起來的網站及交流站。

以中文及英文寫成的內容將是一個新的多元文化交流的參考點,為各地的爵士音樂愛好者提供來自全世界最新的消息。請持續關注!
JazzEspresso 不只是一个爵士乐杂誌,也是一个能将拥有各种不同精髓的世界爵士乐,包括美洲、欧洲、亚洲、澳洲及非洲各地,互相连结起来的网站及交流站。
以中文及英文写成的内容将是一个新的多元文化交流的参考点,为各地的爵士音乐爱好者提供来自全世界最新的消息。请持续关注!
 
Info: info@jazzespresso.com; Advertising / 廣告 / 广告 / Publicidad: adv@jazzespresso.com.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close