Let’s Start From Here: un espresso con Paolo Corsini

3 aprile 2021

Si intitola Let’s Start From Here l’album di esordio del trio di Paolo Corsini, pubblicato dalla Jazzy lo scorso gennaio. L’abbiamo intervistato.

> Eugenio Mirti


Ci spieghi il titolo del disco, Let’s Start From Here?
É un titolo esplicativo: non c’è un punto di partenza preciso, il tutto è nato dal fatto che già a partire dal 2016 io, Luca Colussi e Alessandro Turchet abbiamo suonato  insieme la musica originale mia e di Luca; due anni fa Luca aveva espresso la volontà di registrare il suo materiale e di conseguenza abbiamo prenotato un giorno di studio extra per registrare anche le mie composizioni.  
 
I progetti in questa strana era vengono di solito prima registrati e poi “rodati” dal vivo. Il vostro è stato il percorso all’inverso.
La volontà è stata esattamente questa, siamo arrivati ad avere un repertorio di un certo tipo e concepito in un certo modo grazie al tipo di lavoro che abbiamo sviluppato; in una logica di evoluzione naturalmente un disco è un punto di partenza, per quella che è la nostra visione del jazz tutto è in divenire, dal punto di vista del linguaggio del singolo e di quello del gruppo.
 
 
 
Il trio pianoforte, contrabbasso e batteria è una formazione classica e allo stesso tempo “pericolosa”, perché è facile essere banali: come avete lavorato sull’originalità?
Accettando il fatto che ci sono dei capiscuola e dei dischi che rappresentano degli apici assoluti; quando abbiamo cominciato a suonare insieme abbiamo studiato moltissimo la musica di Bill Evans, per esempio Se esistono riferimenti di un certo tipo perché non partire da lì?  Poi c’è anche la volontà di non ricalcare gli stessi schemi per evitare i manierismi. Io ho molti spunti, influenze e riferimenti ma vado alla ricerca della mia voce e della mia identità, e dell’identità del gruppo. La volontà non è certamente quella di far scoprire quanto siamo bravi,
l’intenzione è quella di voler arrivare in modi diversi a chi vuole ascoltare.
 
Ci sono ispirazioni diverse nell’album: New Orleans, il sound contemporary, il jazz rock, il latin, ec osì via. È una ricerca cosciente o è un mix nato per caso?
Diciamo che non è stato necessario pianificarla perché è un atteggiamento che abbiamo senza sforzo, derivato dall’ascolto. Inoltre i brani sono stati scritti in un arco di tempo particolarmente ampio, il più vecchio lo scrissi quando andavo alle superiori, più di venti anni fa, quindi hanno caratteristiche diverse anche per questo motivo.
 
 
 

Cos’è il jazz per te oggi?
Una musica nella quale c’è molta improvvisazione, che attinge alla tradizione dello swing ma che in qualsiasi periodo ha a che fare con il linguaggio contemporaneo. Tradizione e contemporaneità insomma..
 
Il disco raccoglie venti anni di esperienze: quale sarà il prossimo passo?
Pandemia permettendo riuscire a suonare un po’ ovunque, portando in giro sia questo disco sia quello a nome di Luca. Poi ci sono altri progetti a cui tengo molto che sono temporaneamente fermi, per esempio The Squirrel Beats, un  progetto crossover tra jazz e drum and bass  suonato acustico.
Let’s Start From Here: un espresso con Paolo Corsini copyright Jazzespresso 2021.
Reservados todos los derechos – All rights reserved – 版權所有 – 版权所有 - Tutti i diritti sono riservati
ABOUT US / 關於我們 / 关于我们 / NOSOTROS / CHI SIAMO
[Sottoscrivi
la Newsletter di JazzEspresso se vuoi rimanere sempre informato!]
Info: info@jazzespresso.com
Advertising / 廣告 / 广告 / Publicidad / Pubblicità: adv@jazzespresso.com.
 
Jazzespresso es una revista, un sitio web, una red, un centro, que conecta todas las almas del jazz de todo el mundo. América, Europa, Asia, Australia y África: noticias de todo el mundo en una página en cuatro idiomas. Un punto de referencia multicultural en inglés, chino y castellano para los amantes de esta música en todos los países. Para el aficionado o el profesional que quiere mantenerse informado sobre lo que está ocurriendo en todo el mundo. Manténganse informados!
Jazzespresso is a magazine, a website, a network, a hub, connecting all the souls of jazz all over the world. Americas, Europe, Asia, Australia and Africa: news from all over the world on a page in four languages. A multicultural reference point in English, Chinese and Spanish language for the lovers of this music in every country. For the amateur or the pro who wants to be updated about what is happening all around the world... Stay tuned.
Jazzespresso 不只是一個爵士樂雜誌,也是一個能將擁有各種不同精髓的世界爵士樂,包括美洲、歐洲、亞洲、澳洲及非洲各地,互相連結起來的網站及交流站。以中文及英文寫成的內容將是一個新的多元文化交流的參考點,為各地的爵士音樂愛好者提供來自全世界最新的消息。請持續關注!
JazzEspresso 不只是一个爵士乐杂誌,也是一个能将拥有各种不同精髓的世界爵士乐,包括美洲、欧洲、亚洲、澳洲及非洲各地,互相连结起来的网站及交流站。以中文及英文写成的内容将是一个新的多元文化交流的参考点,为各地的爵士音乐爱好者提供来自全世界最新的消息。请持续关注!
Jazzespresso è una rivista, un sito web, una rete che connette le anime del jazz di tutto il mondo. America, Europa, Asia, Australia e Africa: notizie da tutto l'orbe terracqueo in una pagina tradotta in cinque lingue. Un punto di riferimento multiculturale in inglese, cinese, spagnolo e italiano per gli amanti di questa musica in tutti i paesi del mondo. Per gli amatori o i professionisti che vogliono essere aggiornati su quello che sta succedendo in tutto il pianeta... rimani sintonizzato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close