Tällberg’s Jazz for the planet

 

29 Ottobre, 2021

Straordinari musicisti si riuniscono per creare musica e ispirare azioni positive per il clima

> Alessandro Carabelli


Un progetto straordinario per un’iniziativa ammirevole quella ideata dalla Fondazione Tällberg che con Jazz for the Planet mira ad incoraggiare le persone ed i leader di tutto il mondo ad agire con urgenza e attenzione al fine di porre rimedio alla grave situazione climatica che minaccia il nostro pianeta.
 
La Fondazione Tällberg è una importante organizzazione con sedi a Stoccolma e New York nata nel 1981 dal leader svedese Bo Ekman. Le sue finalità sono quelle di esplorare le questioni che stanno sfidando e cambiando le nostre società con l’obiettivo di stimolare nuove idee e scoprire nuove soluzioni.
 
Il 19 Ottobre 2021 è stato organizzato un concerto chiamato Jazz for the Planet eseguito e registrato dal vivo al Fraser Performance Studio di GBH a Boston. Questa performance sarà presentata il primo Novembre 2021 in anteprima mondiale tramite streaming web, ospitata sul sito Web della Fondazione Tällberg e sulle piattaforme multimediali di tutto il mondo. Appuntamento assolutamente da non perdere sia per la nobile finalità cui esso è destinato sia per la straordinaria compagine artistica di altissimo livello della formazione. Un ensemble unico nel suo genere ed estremamente raro da ascoltare.
 
 
GBH di Boston, partner di questa iniziativa, è uno dei marchi mediatici più riconoscibili d’America. Opera su piattaforme televisive, radio e streaming online e crea una vasta gamma di contenuti culturali e di notizie. Un ulteriore supporto sarà fornito da Mori la cui missione è la riduzione degli sprechi alimentari con materiali sostenibili. La Fondazione Stavros Niarchos (SNF), una delle principali organizzazioni filantropiche private internazionali del mondo, è il principale sostenitore della Fondazione Tällberg.
 
La data scelta per tale evento non è stata assolutamente casuale. In quel periodo, infatti, i leader delle Nazioni si riuniranno in Scozia, a Glasgow, dal 31 ottobre al 12 novembre 2021 sotto la presidenza del Regno Unito per la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
 
Alan Stoga, presidente di Tällberg ha sottolineato l’importanza che le persone in tutto il mondo si impegnino in azioni positive per mitigare e adattarsi ai cambiamenti climatici. Il divario tra retorica climatica e azione è pericolosamente ampio e Jazz for the Planet utilizza il veicolo musica per aiutare a colmare questo divario.
 
 
Ideatore e deus ex machina di questo evento è Fiorenzo Omenetto, noto scienziato di fama internazionale punta di diamante e vanto della cultura e della scienza italiana nel mondo. Direttore del Silklab e responsabile dell’area di ricerca L2D Living Technology, è professore di ingegneria alla Tufts University di Boston (USA). Oltre ad essere stato nominato tra i 50 scienziati più influenti al mondo dalla rivista Fortune in una classe che includeva, tra gli altri, Steve Jobs, Jeff Bezos, Larry Page, Shigeru Miyamoto è anche un profondo conoscitore di musica e grande appassionato e cultore di Jazz.​
 
Fiorenzo Omenetto afferma che il jazz sfida le convenzioni attraverso l’adattabilità e l’improvvisazione, generando quel senso speciale di sorpresa e invenzione melodica che è simile a ciò di cui abbiamo urgente bisogno di trovare: soluzioni inaspettate per risolvere questo problema globale. Questi straordinari artisti di livello mondiale stanno dedicando i loro talenti per contribuire a plasmare un messaggio di speranza verso un futuro sostenibile per l’umanità e il nostro pianeta attraverso la loro musica.
Omenetto ha aggiunto che il cambiamento climatico non è solo clima. Riguarda le persone, le migrazioni, il cibo, l’acqua, l’accesso ai servizi, la salute, l’istruzione e l’equità delle opportunità. Riguarda il nostro mondo come lo conosciamo e il nostro tessuto sociale come lo viviamo. E se non sistemiamo ora il nostro clima, ben presto ci sarà troppo da sistemare.
 
Jazz for the Planet riunisce musicisti jazz di livello mondiale che creano ed eseguono nuove composizioni e nuovi arrangiamenti finalizzati a comunicare ad un pubblico il più vasto possibile sull’urgenza e sulle possibilità di un’azione positiva per risolvere il problema climatico del pianeta.
 
Marco Pignataro, il direttore artistico del progetto, insieme a Joe Lovano e John Patitucci sono gli autori delle nuove composizioni incentrate appositamente sul tema clima. I musicisti che hanno abbracciato il progetto Jazz for the Planet di Tällberg sono tutti artisti con alle spalle innumerevoli nomination e vittorie ai Grammy Award. Fanno parte, tra gli altri John Patitucci al basso elettrico, Terri Lyne Carrington alla batteria, Joe Lovano ai sassofoni, Marco Pignataro al sassofono, Chico Pinheiro alla chitarra, Nadia Washington alla voce, Anastassiya Petrova al pianoforte.
 
 
Tällberg’s Jazz for the planet copyright Jazzespresso 2021.
Reservados todos los derechos – All rights reserved – 版權所有 – 版权所有 - Tutti i diritti sono riservati
ABOUT US / 關於我們 / 关于我们 / NOSOTROS / CHI SIAMO
[Sottoscrivi
la Newsletter di JazzEspresso se vuoi rimanere sempre informato!]
Info: info@jazzespresso.com
Advertising / 廣告 / 广告 / Publicidad / Pubblicità: adv@jazzespresso.com.
 
Jazzespresso es una revista, un sitio web, una red, un centro, que conecta todas las almas del jazz de todo el mundo. América, Europa, Asia, Australia y África: noticias de todo el mundo en una página en cuatro idiomas. Un punto de referencia multicultural en inglés, chino y castellano para los amantes de esta música en todos los países. Para el aficionado o el profesional que quiere mantenerse informado sobre lo que está ocurriendo en todo el mundo. Manténganse informados!
Jazzespresso is a magazine, a website, a network, a hub, connecting all the souls of jazz all over the world. Americas, Europe, Asia, Australia and Africa: news from all over the world on a page in four languages. A multicultural reference point in English, Chinese and Spanish language for the lovers of this music in every country. For the amateur or the pro who wants to be updated about what is happening all around the world... Stay tuned.
Jazzespresso 不只是一個爵士樂雜誌,也是一個能將擁有各種不同精髓的世界爵士樂,包括美洲、歐洲、亞洲、澳洲及非洲各地,互相連結起來的網站及交流站。以中文及英文寫成的內容將是一個新的多元文化交流的參考點,為各地的爵士音樂愛好者提供來自全世界最新的消息。請持續關注!
JazzEspresso 不只是一个爵士乐杂誌,也是一个能将拥有各种不同精髓的世界爵士乐,包括美洲、欧洲、亚洲、澳洲及非洲各地,互相连结起来的网站及交流站。以中文及英文写成的内容将是一个新的多元文化交流的参考点,为各地的爵士音乐爱好者提供来自全世界最新的消息。请持续关注!
Jazzespresso è una rivista, un sito web, una rete che connette le anime del jazz di tutto il mondo. America, Europa, Asia, Australia e Africa: notizie da tutto l'orbe terracqueo in una pagina tradotta in cinque lingue. Un punto di riferimento multiculturale in inglese, cinese, spagnolo e italiano per gli amanti di questa musica in tutti i paesi del mondo. Per gli amatori o i professionisti che vogliono essere aggiornati su quello che sta succedendo in tutto il pianeta... rimani sintonizzato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close