A proposito di Xenya: un espresso con Cosimo Boni

13 luglio 2021

Xenya è il collettivo formato da Cosimo Boni alla tromba, Daniele Germani al contralto, Alessandro Lanzoni al pianoforte, Francesco Ponticelli al contrabbasso e Roberto Giaquinto alla batteria che ha appena pubblicato il suo primo album per GleAM. Abbiamo intervistato Cosimo Boni.

> Eugenio Mirti


Come è nata la formazione e l’idea di incidere un disco?
L’idea principale è stata quella di ritrovarsi e passare dei giorni insieme e suonare visto che alcuni di noi sono stati per tanti anni all’estero e distanti l’uno dall’altro. Abbiamo deciso di registrare questo incontro più che altro con la finalità di documentarlo. Quando poi abbiamo riascoltato il materiale ci siamo resi conto che le tracce rispecchiavano quanto bene eravamo stati nei giorni insieme e l’intesa musicale che si era creata, ed abbiamo deciso di pubblicare il lavoro. 

Qual è l’ascoltatore ideale che avevate in mente quando avete scritto, arrangiato, provato e registrato i brani?
Crediamo e speriamo che la nostra musica sia un’espressione sincera di quello che sentiamo. Dentro la nostra musica riponiamo speranze, visioni e sensazioni che sono difficili da spiegare a parole per cui chiunque può essere l’ascoltatore ideale di questi brani. 

 

La formazione è il classico quintetto, la musica orientata al sound contemporary degli anni 60 (a grandi linee): con questi “paletti” essere creativi può essere difficoltoso. Come avete lavorato a un sound originale e a esprimere la voce propria del gruppo?
In fase di registrazione ci siamo fidati molto del nostro istinto e ci siamo lasciati ispirare a vicenda dalle composizioni altrui. Siamo cinque musicisti diversi ma allo stesso tempo affini come esperienze e gusti musicali e per questo lavoro abbiamo deciso che molte cose accadessero naturalmente senza forzare ogni tipo di decisione. 

L’album testimonia un incontro, e forse il jazz è tra le musiche più adatte come linguaggio per raccontarlo. Come avete lavorato agli arrangiamenti,e al concetto di xenya, nel senso di mettervi a disposizione tra voi stessi a seconda del “leader” di turno, considerando tale l’autore del brano? Proseguirete un cammino insieme o è stato un “incontro fatale” che rimarrà agli atti ma non produrrà altre testimonianze?
In linea di massima l’autore del brano è stato il leader di turno ma il processo di registrazione è stato molto armonioso per cui ci sono stati molti momenti di confronto in cui tutti contribuivano a dare qualcosa di nuovo ad ogni pezzo. Crediamo che l’ego in questi tipi di progetto non possa interferire con l’opportunità e i vantaggi che danno la condivisione e l’apertura ai suggerimenti degl’altri.

Il nostro sogno per Xenya sarebbe quello di renderla una band che può accogliere sempre di più. Magari avendo ospiti o allargando il gruppo o creare varie band da questa band principale. Non ci vogliamo precludere ad alcuna possibilità usando la musica come opportunità per incontrarsi. 

 
A proposito di Xenya: un espresso con Cosimo Boni. copyright Jazzespresso 2021.
Reservados todos los derechos – All rights reserved – 版權所有 – 版权所有 - Tutti i diritti sono riservati
ABOUT US / 關於我們 / 关于我们 / NOSOTROS / CHI SIAMO
[Sottoscrivi
la Newsletter di JazzEspresso se vuoi rimanere sempre informato!]
Info: info@jazzespresso.com
Advertising / 廣告 / 广告 / Publicidad / Pubblicità: adv@jazzespresso.com.
 
Jazzespresso es una revista, un sitio web, una red, un centro, que conecta todas las almas del jazz de todo el mundo. América, Europa, Asia, Australia y África: noticias de todo el mundo en una página en cuatro idiomas. Un punto de referencia multicultural en inglés, chino y castellano para los amantes de esta música en todos los países. Para el aficionado o el profesional que quiere mantenerse informado sobre lo que está ocurriendo en todo el mundo. Manténganse informados!
Jazzespresso is a magazine, a website, a network, a hub, connecting all the souls of jazz all over the world. Americas, Europe, Asia, Australia and Africa: news from all over the world on a page in four languages. A multicultural reference point in English, Chinese and Spanish language for the lovers of this music in every country. For the amateur or the pro who wants to be updated about what is happening all around the world... Stay tuned.
Jazzespresso 不只是一個爵士樂雜誌,也是一個能將擁有各種不同精髓的世界爵士樂,包括美洲、歐洲、亞洲、澳洲及非洲各地,互相連結起來的網站及交流站。以中文及英文寫成的內容將是一個新的多元文化交流的參考點,為各地的爵士音樂愛好者提供來自全世界最新的消息。請持續關注!
JazzEspresso 不只是一个爵士乐杂誌,也是一个能将拥有各种不同精髓的世界爵士乐,包括美洲、欧洲、亚洲、澳洲及非洲各地,互相连结起来的网站及交流站。以中文及英文写成的内容将是一个新的多元文化交流的参考点,为各地的爵士音乐爱好者提供来自全世界最新的消息。请持续关注!
Jazzespresso è una rivista, un sito web, una rete che connette le anime del jazz di tutto il mondo. America, Europa, Asia, Australia e Africa: notizie da tutto l'orbe terracqueo in una pagina tradotta in cinque lingue. Un punto di riferimento multiculturale in inglese, cinese, spagnolo e italiano per gli amanti di questa musica in tutti i paesi del mondo. Per gli amatori o i professionisti che vogliono essere aggiornati su quello che sta succedendo in tutto il pianeta... rimani sintonizzato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close